Orari


Luoghi e tempi

cithare“Riserva tempi e luoghi a Dio solo. Questo implica una certa distanza «fisica» e un ritmo di vita che definisce i momenti della preghiera personale e comune, della lectio divina, del lavoro e dell’accoglienza, senza mai nulla anteporre alla carità.”(§ 28 dalla regola dell’eremo)

“Dona spazio e tempo all’altro e agli altri perché possano riconoscere Dio nelle loro vite. Questo implica che la distanza «fisica» non sia eccessiva, che il ritmo della giornata tenga conto della vita concreta degli uomini e delle donne d’oggi e dei bisogni delle persone accolte.”(§ 29 dalla regola dell’eremo)

Per uscire dalla confusione, ritrovare Dio, gli altri e sé stessi in verità, bisogna riservare tempi e luoghi a scopi precisi.

Feriali

 

cloche5.15 Sveglia
5.50 Preghiera dell’alba
6.30 Lectio divina
7.30 Preghiera del mattino
8.15 Colazione
9.00 Lavoro manuale
12.30 Preghiera di mezzogiorno
13.15 Pranzo
14.30 Lavoro/studio/visite
18.30 Preghiera della sera
19.30 Cena
21.15 Preghiera della notte
21.30 Grande Silenzio (sino alla fine della preghiera del mattino)

 

Sabato sera

21.30 Veglia della Risurrezione

 

Domenica e feste

6.30 Veglia
7.00 Preghiera del mattino
9.30 Eucaristia (a San Nicola)

N.B. Questi orari possono subire delle modifiche, in particolar modo durante l’estate, per motivi legati all’accoglienza.