la preghiera, il lavoro e l’accoglienza.


lectureLa vita dell’eremo poggia sui tre pilastri tradizionali della vita monastica : la preghiera, il lavoro e l’accoglienza.

Preghiera

“Mi hai sedotto, Signore, e mi sono lasciato sedurre.” (Ger 20,7).

Fin dall’eternità siamo stati voluti per essere figlio / figlia nel Figlio, a gloria di Dio Padre e per opera dello Spirito Santo.

Prima che tu nascessi, Dio ti ha amato. Nella preghiera Dio ci accoglie e noi l’accogliamo, portando con noi “le gioie e le speranze, le tristezze e le angosce degli uomini d’oggi.

Nella preghiera Dio ci lavora e ci trasforma, facendoci entrare nella sua opera di giustizia e di pace.

 

Lavoro

jeremie-et-max-2004Mediante il suo lavoro l’essere umano partecipa dell’opera creatrice e redentrice di Dio.

Costruendo, che l’uomo si costruisce. Il lavoro prolunga la preghiera e le da corpo; è servizio e accoglienza dell’altro.

Accoglienza

 

accordeonPer chi non conosce Dio, o lo conosce poco e male, per chi vuole conoscerlo sempre di più, l’accoglienza fraterna, la condivisione della preghiera, del lavoro e dei momenti di incontro, la custodia del silenzio e della bellezza dei luoghi, il rispetto delle regole che comandano tempi e spazi costituiscono altrettanti possibili cammini d’interiorità e di fede.

L’accoglienza all’eremo è accoglienza nella preghiera e nel lavoro, oltre che nei momenti di semplice condivisione del quotidiano.