La mia storia in breve

Sono nato in Francia nel 1958. Mio papà era veterinario e la mia mamma casalinga. Ho tre sorelle e otto nipoti.

Alcuni incontri hanno profondamente segnato la mia vita. Appena adolescente, scopro la figura di Gandhi tramite gli scritti di Lanza del Vasto. A 15 anni vivo la mia prima esperienza ecclesiale forte con un breve soggiorno presso la comunità ecumenica di Taizé. Dopo la laurea viaggio durante un anno e mezzo attorno al Mediterraneo e soggiorno alcune settimane nel Sahara, sulle orme di Charles de Foucauld. Al ritorno, compio il servizio civile presso la comunità dell’Arca di Jean Vanier.

Nel 1984 divento membro della fraternità monastica di S. Maria delle Grazie, a Rossano Calabro, facendo scelta di una terra e di un popolo amati fin dal primo incontro nel 1979. Nel 1993 un primo soggiorno presso il Monastero benedettino di Goiás (Brasile) segna un ulteriore approfondimento della mia ricerca. Dal 1997 al 2002 studio teologia a Bruxelles presso la facoltà dei PP. Gesuiti. In quei anni condivido la vita della comunità di La Viale, un’opera della Compagnia di Gesù che riunisce laici e religiosi in un comune progetto di evangelizzazione degli ambienti europei.

Da ottobre 2002 sono ospite per sei mesi del Monastero di Marango, una comunità d’ispirazione dossettiana, e vi preparo il mio trasferimento a Sant’Ilarione avvenuto il 22 aprile 2003. Il 22 luglio 2007 pronuncio i voti monastici temporanei nelle mani del vescovo di Locri-Gerace, P. GianCarlo Bregantini e il 31 luglio 2010 quelli definitivi nelle mani del suo successore, P. Giuseppe Fiorini Morosini.

Frédéric